Commissione paritetica Docenti Studenti

In attuazione del comma 2 art. 2 lettera g) L.240/2010 presso ogni Dipartimento o Struttura di Raccordo si prevede l’istituzione delle Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti (CPDS).

In riferimento all’art. 13 D. Lgs. 19/2012, nelle norme statutarie e regolamentari sono specificate le funzioni e i compiti di tali Commissioni, nonché i rapporti con il Nucleo di Valutazione.

In linea generale, si prevede che le CPDS svolgano attività di monitoraggio dell’offerta formativa e della qualità della didattica, nonché dell’attività di servizio agli studenti da parte dei docenti e del personale tecnico-amministrativo, compresi l’orientamento, il tutoraggio e il placement (art.36 dello Statuto e art.52 del Regolamento generale di Ateneo). 

La Commissione entro il 31 dicembre di ogni anno, attingendo le informazioni dalla scheda SUA-CdS e da altre fonti disponibili, quali i risultati della valutazione della didattica da parte degli studenti/docenti, prevista dalla L. 370/99 e ripresa dal sistema AVA, redige una relazione, riferita all’anno accademico precedente, che sviluppa i seguenti punti: 

  • formulazione di proposte al Nucleo di Valutazione per il miglioramento della qualità e dell’efficacia delle strutture didattiche;
  • promozione di attività divulgative sulle politiche di qualità svolte dall’ateneo nei confronti degli studenti; 
  • esito del monitoraggio degli indicatori che misurano il grado di raggiungimento degli obiettivi della didattica a livello di singole strutture.

Tale relazione viene inviata al Nucleo di Valutazione e al Presidio della Qualità, che provvederà successivamente a darne contezza al Senato Accademico.

 

Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti

 

 

InstagramfacebookTwitterYouTube