Migliaia di borse di studio per tutti gli studenti. Contributi per computer o tablet per gli immatricolati

IT   |   EN

 

Contributi per l’acquisto di computer o tablet, borse di studio agli studenti meritevoli e per fratelli o sorelle di iscritti, riduzione delle tasse per gli studenti stranieri, e incentivi per chi si iscrive ai Master e per gli studenti lavoratori. Misure straordinarie per un momento di certo straordinario; così l’Ateneo Vanvitelli decide di contribuire allo studio dei suoi studenti, sostenendoli in questo momento di grandi difficoltà con una serie di misure pensate per favorire la didattica a distanza (laddove sia ancora necessaria) e l’ingresso al mondo accademico.

Si parte dunque da un contributo che va dai 500 ai 350 euro per l'acquisto di libri universitari e/o di device, da destinare agli immatricolati (iscritti al primo anno) ai corsi di laurea (tutte le tipologie). In questo modo gli studenti potranno facilmente seguire la didattica online per tutto il tempo necessario con un computer o un tablet.

Altra novità di quest’anno accademico sono le borse di studio a favore degli studenti immatricolati ai Master che abbiano conseguito la laurea presso l’Università Vanvitelli. Si tratta di 200 borse di 500 euro che hanno come obiettivo quello di incentivare la formazione post-lauream.

Inediti anche i contributi per gli studenti stranieri. Al fine di favorire le iscrizioni di studenti stranieri ai corsi di studio dell'Ateneo, nell'ambito del processo di internazionalizzazione già in atto, a partire dall’A.A. 2020/2021 si propone un contributo fisso di iscrizione pari a 202 euro per tutti gli stranieri che non presentino l'attestazione ISEE parificata.

E in un momento complicato come quello che stiamo vivendo, la Vanvitelli ha cercato anche un sistema per favorire le iscrizioni di studenti lavoratori, che abbiano un numero di iscrizioni inferiore o uguale alla durata legale del corso, specialmente in un periodo in cui forte impulso andrà dato all'offerta didattica blended, con modalità sincrona e/o asincrona: l’Università ha previsto  una riduzione fissa pari al 50% della contribuzione per tutti gli anni di corso.

Per tutti gli studenti, inoltre, vi sono novità per il calendario dei versamenti: l’ultima scadenza, infatti, sarà a luglio del prossimo anno e non più a maggio. 

E infine tornano le borse di studio a favore dei nuclei familiari con più di un componente iscritto ai corsi di laurea di questo Ateneo (600 borse da 700 euro ognuna) da assegnare ad ogni componente iscritto, e quelle a favore degli studenti immatricolati ai soli corsi di laurea ad accesso libero (tutte le tipologie) di questo Ateneo ( 700 borse da 700 euro) da assegnare in base a due parametri, ISEE del nucleo familiare di appartenenza e merito (per i diplomati un punteggio di almeno 90 e per i laureati triennali un voto di almeno 100 su 110).

InstagramfacebookTwitterYouTube