Esame di abilitazione Medico-Chirurgo, cosa cambia a partire dalla II sessione anno 2019

Si comunica che in conformità alle disposizioni di cui al D.L. n. 18 del 17 marzo 2020 – c.d. Decreto Cura Italia – art. 102 “Abilitazione all’esercizio della professione di medico-chirurgo e ulteriori misure urgenti in materia di professioni sanitarie” – commi 2, 3 e 4 – a partire dalla seconda sessione – anno 2019 – dell’Esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di medico chirurgo, è abolita la seconda prova.

In virtù di quanto disposto, l’abilitazione sarà conseguita esclusivamente con il superamento del tirocinio pratico valutativo, previsto dalla vigente normativa in materia (D.M. n. 445/2001 o D.M. n. 58/2018).

In particolare:

Laureati che non hanno svolto il Tirocinio Pratico Valutativo ai sensi dell’art. 3 del D.M. n. 58/2018.

I laureati in Medicina e Chirurgia, il cui tirocinio non è svolto all’interno del Corso di studi (ai sensi dell’art. 3 del D.M. 58/2018), si abilitano all’esercizio della professione di medico-chirurgo con il conseguimento della favorevole valutazione del tirocinio, prescritta dall’art. 2 del D.M. n. 445/2001, c.d. Tirocinio post lauream.

Laureati che svolgono il Tirocinio Pratico Valutativo ai sensi dell’art. 3 del D.M. n. 58/2018.

I laureati in Medicina e Chirurgia che abbiano già conseguito il giudizio di idoneità nel corso del tirocinio pratico-valutativo, svolto ai sensi dell’articolo 3 del D.M. n. 58/2018, sono abilitati all’esercizio della professione di medico chirurgo.

 

Ne consegue che:

  • i candidati iscritti alla II sessione 2019 dell’Esame di Stato (la cui prova era prevista per il 28 febbraio, successivamente rimandata al 7 aprile ed infine abolita) sono abilitati e possono richiedere l’iscrizione presso l’Ordine dei Medici;
  • i candidati neolaureati iscritti alla I sessione dell’Esame di Stato 2020 (la cui prova, prevista per il 16 luglio, è stata abolita), che abbiano già conseguito la Laurea ma non abbiano ancora superato il tirocinio abilitante post lauream, otterranno l’abilitazione una volta concluso il tirocinio stesso, da svolgersi con le modalità previste dal DM 445/2001;
  • Gli studenti iscritti alla I sessione dell’Esame di Stato 2020 (la cui prova, prevista per il 16 luglio, è stata abolita), verranno abilitati all’atto del conseguimento della laurea, una volta superato con giudizio di idoneità il Tirocinio Prativo Valutativo ad essa propedeutico. La stessa norma vale per tutti gli studenti che otterranno il diploma di laurea nelle sessioni successive a quelle di giugno e luglio 2020.

InstagramfacebookTwitterYouTube