Prestazioni creditizie INPDAP

I pubblici dipendenti in servizio possono accedere alle prestazione creditizie INPDAP, consistenti in prestiti a breve o media scadenza, da restituire mediante cessione di quota dello stipendio non superiore ad un quinto, e in mutui da restituire mediante pagamento con mezzi propri di rate calcolate in base ad uno specifico piano di ammortamento.

Si rinvia al sito INPDAP per:

  • i requisiti necessari per l'effettivo accesso al credito;
  • le caratteristiche nonché i tassi previsti per le diverse tipologie di prestito (sopra descritte);
  • la eventuale documentazione da allegare, la modulistica da utilizzare per presentare istanza.

Le tipologie di prestiti erogabili dall’INPDAP, e rimborsabili mediante cessione di quota di stipendio, sono le seguenti:

  • piccolo prestito annuale che può essere chiesto per un importo che va da una a otto mensilità di stipendio netto da restituire, a seconda dei casi in 12 - 24 -36 -48 rate mensili;
  • prestiti pluriennali diretti (erogati direttamente dall'INPDAP) che vengono concessi solo per le motivazioni elencate nella circolare INPDAP n. 3 del 11.12.2001, pubblicata nel sito dell'INPDAP;
  • prestiti pluriennali garantiti (erogati da società ed istituti che esercitano il credito e garantiti dall'INPDAP)

Le istanze possono essere presentate presso l’Ufficio Stipendi, sito in Napoli alla Via de Gasperi n. 55 – 1° piano, che provvederà a trasmettere i dati economici all’ufficio del Personale, da cui le domande verranno inoltrate alla competente sede INPDAP. Si segnala che tutta la documentazione richiesta, a giustificazione della motivazione addotta, è esente dall'imposta di bollo. Si segnala, a puro titolo informativo, che l'INPDAP ha introdotto un nuovo regolamento per l'erogazione di "Mutui Ipotecari" che sono cumulativi e non alternativi ai prestiti pluriennali per l'acquisto della prima casa.

Per maggiori informazioni e per la modulistica necessaria è possibile consultare il sito dell’INPDAP, http://www.inpdap.gov.it , nella sezione “credito”.