Carlo Verdone alla Reggia di Caserta intervistato da Ciak. Torna la Rassegna sui registi italiani dell’Università Vanvitelli

Tornano i grandi registi del cinema italiano all’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”. Tornano alla Reggia di Caserta, grazie al secondo atto di un grande progetto realizzato dall’Ateneo, con la direzione artistica di Remigio Truocchio, in collaborazione con Ciak e organizzato da Cineventi. Incontri dedicati al cinema italiano che, a partire da fine febbraio, vedranno grandi autori intervistati dalle firme di Ciak, celebre magazine di cinema diretto da Piera Detassis, nella Cappella Palatina, all'interno della Reggia vanvitelliana.

Si parte con Carlo Verdone, il prossimo 24 febbraio, alle ore 18, intervistato da Andrea Morandi, che racconterà il suo cinema e i grandi registi che lo hanno ispirato, da Dreyer a Fellini, passando in rassegna trentasette anni di carriera.

Il ciclo di eventi, che quest’anno vede la collaborazione non solo dell’Associazione Amici della Reggia, ma anche del Comune di Caserta e della Camera di Commercio, attivando sinergie tra gli Enti del Territorio, sarà - come nella scorsa edizione - aperto al pubblico, oltre che a studenti, docenti e personale dell’Università.
"Ripartiamo con la rassegna “Maestri alla Reggia” – spiega il Rettore Paolisso – dopo aver registrato un grande apprezzamento da parte dell’intero Ateneo e del territorio. La presenza di grandi registi che portano il cinema nell’Università rappresenta un importante stimolo culturale per l’intera comunità, un modo accattivante di comunicare con un linguaggio che cattura giovani e non, universitari, curiosi e appassionati”.
Matteo Garrone, Gabriele Muccino, Gianfranco Rosi, Paolo Genovese, e Giuseppe Tornatore i protagonisti della rassegna dello scorso anno che è già diventata un appuntamento atteso per l’Ateneo come per l’intero territorio.
"Il grande cinema - rileva il Direttore della Reggia Mauro Felicori - ha eletto il Complesso vanvitelliano come location d’eccezione, testimoniando l’interesse delle grandi produzioni internazionali per uno dei siti d’arte più affascinanti del mondo. La collaborazione data alla rassegna promossa dall’Università della Campania Luigi Vanvitelli consolida un legame culturale e artistico destinato a proseguire nel tempo”.
A condurre l’intervista, i giornalisti di Ciak.
"Ciak è felice di collaborare anche alla seconda edizione di Maestri alla Reggia - afferma Piera Detassis – Cinema, formazione, informazione e cultura. Una sinergia che ha portato al successo già la prima edizione e in nome della quale presenteremo e racconteremo, anche quest’anno, altri grandissimi interpreti del cinema italiano in un luogo d'eccellenza e di bellezza".

La manifestazione è organizzata dalla società CINEVENTI, produttrice tra l’altro, per conto dell’ANICA, del mercato estivo del cinema italiano, e dal suo GM Remigio Truocchio.

La partecipazione agli incontri è gratuita e gestita, per gli studenti dell’Università, attraverso l’Ufficio attività studentesche e le associazioni degli studenti; per la città, attraverso la distribuzione di inviti sulla pagina facebook e la newsletter dell’evento.

Giornate di orientamento universitario, scegli il tuo percorso di studi

GO! Sun, al via l'undicesima edizione della manifestazione di orientamento dell'Università Vanvitelli

Concorso internazionale di idee per il rebranding e per l’identità visiva

Reinventare il logo di Ateneo. Parte la sfida per il rebranding dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli con il concorso internazionale di idee per la progettazione grafica del marchio, del logotipo e del relativo sistema di identità visiva di Ateneo.  

La partecipazione è aperta a studi, agenzie e professionisti della grafica, del design e della comunicazione che esercitano attività professionale in forma documentata, ai lavoratori subordinati abilitati all’esercizio della professione e iscritti a relativo ordine professionale. 

 

 SCARICA IL BANDO

 

Tra tutte le proposte inviate, saranno scelti tre progetti meritevoli di essere premiati, tra cui sarà identificato il progetto vincitore assoluto del concorso e del relativo primo premio.

Per il primo classificato sarà assegnato un premio di euro 15.000,00 (quindicimila euro). 

Per il secondo e terzo classificato saranno assegnati rispettivamente:

• un premio di complessivi euro 8.000,00 (ottomila euro), 

• un premio di complessivi euro 6.000,00 (seimila euro). 

L’Ateneo, inoltre, si riserva la facoltà di affidare al vincitore lo sviluppo di un adeguato “Manuale di linee guida” che renda inequivocabili le regole di applicazione del sistema di identità visiva, per cui è previsto un compenso aggiuntivo di euro 10.000 (diecimila), che verrà corrisposto alla consegna definitiva del suddetto Manuale. 

La data fissata per la consegna degli elaborati è il 12 maggio 2017.

Tra i membri della Commissione Ruedi Baur - Direttore Creativo di Intégral, Astrid Stavro - Direttore creativo di Atlas, e Cinzia Ferrara - Presidente Aiap.

 

Dal 20 gennaio al 20 febbraio, gli interessati alla partecipazione al concorso possono porre domande in lingua italiana o inglese per chiarimenti, utilizzando esclusivamente il seguente indirizzo: 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

La Sun cambia e diventa Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

A venticinque anni dalla nascita, la Sun cambia il suo nome e diventa Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”. Approvato, dunque, il nuovo Statuto di Ateneo da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'8 novembre che entrerà in vigore a decorrere dal 23 novembre. Può dirsi, quindi, definitivamente concluso l’iter per il cambio di denominazione.

“L’Ateneo necessitava di una nuova identità – dice il Rettore Giuseppe Paolisso - Nell’ultimo decennio abbiamo infatti consolidato e radicato la nostra presenza sul territorio, ed è per questa ragione che sin dall’inizio del mio mandato ho avviato, insieme agli Organi Collegiali di Ateneo, questo progetto di cambiamento, formale nelle apparenze ma sostanziale nei contenuti”.   

Sarà avviata adesso un’importante strategia di rebranding, operazione grazie alla quale l’università troverà una nuova immagine fortemente evocativa dei propri valori e della propria storia. Per fare questo partirà a breve un bando internazionale per il rifacimento innanzitutto del logo, che l’Ateneo avrà non prima di giugno prossimo.

 “Il cambio di denominazione di questa università avverrà gradualmente – spiega Paolisso – il nome Seconda Università affiancherà per qualche tempo quello di Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. L’auspicio è che questo processo di cambiamento possa inaugurare un nuovo corso che culmini, per le generazioni future, nel conseguimento di un titolo di laurea fortemente identificativo sia in Italia che all’estero”.

Da SUN a Vanvitelli. Il nome è stato scelto ora riposizioniamo l'Ateneo. Leggi l'articolo di Giuseppe Paolisso

Statuto di Ateneo pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 261 del 8/11/2016